Scorrevole non isolato

La serie per infissi scorrevoli non isolati si distingue per l’economicità e semplicità costruttiva mantenendo comunque una gradevole estetica.

Si integra perfettamente con la serie ALUK 55N, consentendo di conseguenza la realizzazione di possibili numerose tipologie di strutture con sopraluci e sottoluci.
Il sistema prevede inoltre la possibilità di realizzare infissi con zanzariera integrata.

CaratteristicheScheda TecnicaNostre RealizzazioniDepliant

DESCRIZIONE DEL SISTEMA
La serie per infissi scorrevoli da 70 mm è composta da profilati non isolati.
I componenti del telaio di stipite e del telaio d’anta sono tagliati a 45°; il collegamento angolare avviene per mezzo di squadrette in alluminio. Il sistema si integra perfettamente con le serie ALU-K 45N / 55N, di conseguenza sono possibili numerose tipologie di strutture con sopraluci e sottoluci.
Sono previste diverse soluzioni di telaio fisso per la posa in opera in luce o in battuta, per i telai mobili sono previsti profili dimensionati opportunamente in rispetto alle condizioni di carico di vento.

PROFILATI
Per gli estrusi vengono impiegate billette allo stato omogeneizzato in lega 6060 (UNI 9006/1), con tolleranze ristrette di composizione adatta per ossidazione anodica o verniciatura.
Le tolleranze dimensionali sono conformi alle normative UNI EN 12020-2.

GUARNIZIONI
Le guarnizioni, sia statiche che dinamiche, sono realizzate in EPDM (elastomero etilene-propilene).
Gli spazzolini di tenuta sono in polipropilene ad alta densità con pinna centrale.

ACCESSORI
Gli accessori brevettati ALU-K sono stati progettati per un impiego semplice e razionale utilizzando materiali di primaria qualità. I carrelli sono costruiti in metallo pressofuso con ruote in poliammide rinforzato e cuscinetti a sfere; la portata massima dei carrelli è di 70 Kg per anta.
Il bloccaggio dei telai mobili avviene per mezzo di una maniglia ad incasso; il profilo di maniglia/rinforzo K244 consente di realizzare agevolmente le portebalcone.

VETRAZIONE
Il sistema d vetrazione è del tipo ad infilare, permette il montaggio di vetri singoli con spessore di 4/6 mm e vetricamera da 17/18 mm; per la scelta del tipo di vetro, per il montaggio e le tassellature, l’utilizzatore dovrà attenersi scrupolosamente alle prescrizioni dei produttori di vetri. Il bloccaggio dei vetri deve essere previsto utilizzando esclusivamente le guarnizioni del sistema.
Eventuali acque d’infiltrazione dovranno essere drenate verso l’esterno come descritto all’interno delle pagine di lavorazione.

TRATTAMENTI SUPERFICIALI

OSSIDAZIONE ANODICA
Il trattamento di ossidazione anodica prevede un primo pretrattamento meccanico di spazzolatura scotch-brite dei profili grezzi. Successivamente tutti gli altri trattamenti elettrochimici ed i relativi controlli vengono eseguiti secondo le Direttive Tecniche del marchio di qualità europeo QUALANOD Rev. 00 Edizione 3° 1999.

Lo spessore di ossido anodico viene controllato secondo UNI EN ISO 2360:1998 (metodo a correnti indotte), mentre per la qualità del fissaggio dello strato di ossido anodico si fa riferimento alla ISO 3210 e alla UNI EN 12373-4:2000. I trattamenti sono garantiti con marchio di qualità (EURAS-EWAA) QUALANOD, e sono eseguiti da azienda certificata UNI EN ISO 9001:2000. I profili con parti in vista hanno finitura Spazzolata E2, mentre per i profili con parti non in vista, la finitura è Satinata Chimica E6.
Lo spessore minimo obbligatorio dell’ossido per architettura per uso esterno è di 15 micron, che può essere aumentato a classi maggiori (20 e 25) a seconda delle richieste del cliente e/o delle norme vigenti nei Paesi di destinazione.
Le colorazioni possono essere: naturale argento, bronzo chiaro, bronzo medio, elettrocolore bronzo medio, elettrocolore bronzo scuro, elettrocolore nero.

VERNICIATURA
La verniciatura è del tipo a polvere ed il colore può essere scelto nella gamma dalla cartella «RAL», secondo ns. mazzetta colori e/o secondo specifiche richieste del cliente.
Prima della verniciatura, la superficie dei profili viene trattata con le seguenti operazioni di pretrattamento in tunnel comprendenti:

  • sgrassaggio
  • lavaggio
  • decapaggio
  • lavaggio
  • cromatazione
  • doppio lavaggio in acqua demineralizzata
  • passaggio in forno di asciugatura

Successivamente vengono applicate le polveri tramite verniciatura a spruzzo in cabina automatica con pistole elettrostatiche a movimento alternativo con passaggio successivo in forno per la polimerizzazione della vernice. Le polveri utilizzate sono omologate QUALICOAT e la verniciatura viene eseguita da azienda certificata UNI EN ISO 9001:2000.
Lo spessore minimo obbligatorio del film di vernice per architettura per uso esterno è di 60 micron. Tutto il ciclo di verniciatura dei profili viene svolto nel pieno rispetto delle normative previste per il marchio di qualità QUALICOAT.

Profondità Telai 55mm
Profondità Telai 3 vie 91mm
Profondità Anta 28mm
Applicazioni Finestre, Porte-balcone. 1 Anta, 2 Ante, 3 e 4 Ante, Anta/Anta Ribalta, Anta ribalta, Nastrate, Porte Apertura Esterna, Porte Apertura Interna, Sopraluce, Sporgere, Vasistas, Vetrine
Tamponamenti Profondità Minima: 4 mm Massima: 38 mm
Tipo: Pannello, Singolo Vetro, Doppio Vetro
Anta-ribalta [kg] 130 Kg
Trasmittanza Termica Ricavata da calcolo secondo norma internazionale:
UNI EN ISO 10077-2
Tipologia Tenuta Doppia battuta, Giunto aperto
WordPress Video Lightbox